Le Navi bianche della dolce vita 


A partire dalla senconda metà degli anni 60 il turismo marittimo cominciò ad assumere per la prima volta aspetti di fenomeno di massa, coinvolgendo un numero sempre maggiore di passeggeri e di sempre più ampie fasce sociali.

Inizia a delinarsi il fenomeno delle crociere come scelta accessibile di svago, vacanza e turismo.

 

La Società Adriatica, che fin dalle origini gestiva i collegamenti con le più note e ambite località archeologiche del mediterraneo, si adeguò  alle nuove tendenze che privilegiavano la sistemazione dei passeggeri in una classe unica, in alternativa alla tradizionale suddivisione dei locali con differenti standard (1a - 2a - 3a classe), e cominciò ad organizzare viaggi-crociera di breve durata e con una migliore organizzazione delle escursioni a terra.

 

Sono gli anni delle feste e della dolce vita a bordo delle navi bianche, dei menù pantagruelici e dei buffet che sono passati alla storia.


Sono loquaci, più di ogni definizione, le espressioni che si leggono negli occhi dei passeggeri nelle gallerie fotografiche dedicate alla vita di bordo.

 



 

 

A seguire le gallerie fotografiche delle Navi

Buona visione!

 

 

M/n Ausonia 1957
M/n Illiria 1962
M/n Victoria 1953

 

Pagina Generata in 13.7 millisecondi - Utenti online 2 - Eseguite 82 sql.